zone erogene femminili

Far godere una donna con le zone erogene

Donne e uomini sono due universi complementari ma lontanissimi tra loro. Anche il maschio ha le sue zone erogene, ma in lui il massimo centro del piacere è situato tutto intorno agli organi genitali. Per la donna, invece, ogni centimetro del corpo può essere una fonte di sensazioni forti, se adeguatamente stimolato.

La donna può avere un orgasmo anche senza la penetrazione, anzi, succede molto spesso. Addirittura, ci sono donne che vengono alla sola vicinanza con un uomo che cattura il loro interesse. Proviamo perciò a percorrere la figura femminile dalla testa ai piedi, per capire dove e come insistere con carezze, baci e giochi di lingua.

A parte la bocca  la lingua, sulle quali solitamente si soffermano i primi approcci, il collo è una zona molto erogena. Piccoli baci dati con delicatezza possono rilassare e rendere ricettiva la vostra partner. Stesso discorso vale per i lobi delle orecchie.

Scendiamo sull’area più sensibile in assoluto per quanto riguarda il busto: il seno. Spesso gli uomini trascurano, o toccano frettolosamente i capezzoli. Bisogna invece accarezzarli, magari con lievi pizzicotti, prenderli in bocca, mordicchiarli e succhiarli, e la reazione sarà un piacere immediato, che non di rado porta all’orgasmo. Il “titillare” i capezzoli fa provare alla donna un sensazione indescrivibile, perciò usate labbra e lingua su di essi anche durante la penetrazione; il risultato è assicurato.

ragazza sexy

L’interno del braccio è un altro punto su cui insistere. Se lo stimolate con soffi leggeri, baci e tocchi appena accennati, provocherete un sottile piacere nella partner. Questo suggerimento è utile anche per l’interno delle ginocchia.

Avvicinandosi alle zone più intime potrebbe venire spontaneo puntare direttamente alla penetrazione. Ma se volete che la donna risponda senza irrigidirsi e dandosi completamente, è meglio aspettare. Carezzatele e baciatele il pube, e fate lo stesso con il clitoride. Nel clitoride ci sono molte terminazioni nervose, che, se adeguatamente stimolate, provocano un piacere intenso e duraturo. Non abbiate mai fretta, giocate con la femminilità della vostra compagna, con le dita e con la lingua, e avvertirete subito un inturgidimento di tutta l’area genitale.

Mentre accarezzate e baciate il clitoride, non trascurate la zona anale, anche questa particolarmente erogena, e tutta la parte bassa della schiena.

La donna non è più fredda dell’uomo, è solo molto sensibile a livello fisico e mentale. Perciò tenete a mente alcune semplici regole: mai avere fretta di soddisfarla, mai pensare alla donna con la mente “da uomo”, e mai trascurare i preliminari. Sono importantissimi per creare la giusta alchimia tra  i due corpi.

Approfondisci l’argomento con la nostra guida: Come stimolare il clitoride

Se volete che la donna sappia ricambiare, con il sesso orale o manuale, mettetela a suo agio, scoprite la sua pelle centimetro per centimetro, indugiate con le carezze, con i baci e con succhiotti e tocchi di lingua. Una volta imparata la mappa delle zone erogene femminili, il sesso diventerà un momento di complicità totale. Potete usare anche degli “aiuti”, come oggetti morbidi tipo una piuma, oli e altre cose acquistabili nei sexy shop. Toccata e baciata nel modo giusto anche la donna più timida e introversa si potrà trasformare in una “belva del sesso”.

Approfondimenti consigliati

IOCONQUISTO.IT È UN SITO DI ESPERTO SEO SRL

VIA ANTONIO BAIAMONTI 4, 00195 ROMA (RM) - C/F P.IVA 01512540558 - TEL.: +39 0744.409703 - FAX: +39 0744.429985